Dermer e la menorà dei razzi di Gaza
“Israele trasforma la morte in vita”

L’ambasciatore Ron Dermer all’evento di Hanukkà presso l’ambasciata israeliana a Washington

L’ambasciatore Ron Dermer all’evento di Hanukkà presso l’ambasciata israeliana a Washington

Durante un evento alla vigilia della festa di Hanukkà presso l’ambasciata d’Israele a Washington, l’ambasciatore israeliano negli Stati Uniti Ron Dermer ha parlato dell’Ordine esecutivo firmato dal presidente Donald Trump contro l’antisemitismo nei campus universitari. “La scorsa settimana – ha detto Dermer – il presidente Trump ha utilizzato la sua autorità esecutiva per contrastare l’odio anti-ebraico nei campus universitari, che sono diventati l’epicentro del vergognoso tentativo di diffamare e demonizzare lo stato ebraico e dove molti ebrei non si sentono più al sicuro nell’esprimere la propria identità.”

La menorà realizzata con pezzi di razzi lanciati da Gaza su Israele

La menorà realizzata con pezzi di razzi lanciati da Gaza su Israele

“Ho trovato interessante – ha proseguito l’ambasciatore Dermer – che, quando il presidente Trump ha preso questa decisione, è scoppiato un dibattito sui social network circa il fatto se gli ebrei siano un popolo o solo una fede religiosa. Da oltre un secolo gli anti-sionisti, sia ebrei che non ebrei, cercano di negare che gli ebrei sono un popolo. Gli ebrei anti-sionisti negano che gli ebrei sono un popolo per paura che i non ebrei li discriminino o perseguitino come appartenenti a una nazione separata. I non ebrei anti-sionisti negano che gli ebrei sono un popolo per negare al popolo ebraico il diritto all’autodeterminazione cui hanno titolo tutti i popoli. In ogni caso – ha concluso Dermer – a prescindere dalle diverse motivazioni e dalle sciocchezze che circolano sui social network, la realtà è che gli ebrei sono sia un popolo che una fede”.

Ron Dermer

Ron Dermer

Durante l’evento, l’ambasciatore ha spiegato al pubblico che la menorà, il candelabro allestito quest’anno nella sede dell’ambasciata a Washington per la festa di Hanukkà, è stata realizzata con pezzi di razzi lanciati da Gaza su Israele. “Quest’anno – ha detto Dermer – accenderemo una menorà fatta di materiale proveniente dai razzi Qassam, mostrando ancora una volta come Israele trasforma la morte in vita e le tenebre in luce”.

(Jerusalem Post)

 

Condividi