Droni iraniani carichi di esplosivo
lanciati da Damasco contro Israele
L’attacco è stato neutralizzato dall’Idf

L'attacco dell'IDF vicino a Damasco

L’attacco dell’IDF vicino a Damasco

di David Sinai –

Il conflitto in corso tra Israele e Iran sembra allargarsi. Gli attacchi contro i depositi di missili iraniani in Iraq che erano nascosti nelle basi militari appartenenti alle forze di mobilitazione popolari (un’organizzazione ombrello irachena di milizie che include gruppi sciiti appoggiati dall’Iran) – attacchi che sono stati attribuiti a Israele – negli ultimi giorni hanno portato la Repubblica islamica ad attuare un attacco senza precedenti di “droni carichi di esplosivo” contro Israele dal territorio siriano.  

94420530990100640360no

1111

94414280100099640360no

L’attacco iraniano è stato condotto da veicoli aerei senza pilota israeliani.  Il piano per attaccare obiettivi israeliani con droni carichi di esplosivo sventato dall’Idf è stato pianificato da funzionari iraniani da una villa di lusso vicino a Damasco.

Nelle ultime settimane, l’equipaggiamento per droni è arrivato anche all’aeroporto internazionale di Damasco insieme agli esperti iraniani, che, insieme agli attivisti sciiti locali, si sono radunati nel complesso recintato nel villaggio di Aqraba, a sud della capitale siriana, in una villa recintata,  con piscina, un ampio giardino e un deposito. Tutto è partito dalla villa.

Secondo l’IDF, i droni sono anche usati dai ribelli Houthi nello Yemen e sono in grado di lanci scaricare chili di esplosivo.

66455177_357391198305855_5346773549493256192_n

 

 

Condividi