Edelstein a Roma al Med 2018
Incontro con l’Associazione
parlamentari amici di Israele

46507566_1918885598207914_7263858074945847296_n

Yuli Edelstein e Mara Carfagna

 di Franco Meda –

Il presidente Yuli Edelstein è a Roma per partecipare  alla quarta edizione di “Rome MED–Mediterranean Dialogues”, la Conferenza che si è aperta oggi, ormai si è affermata affermata come il principale foro globale di riflessione e dialogo, al di là delle sfide e delle crisi a cui la regione fa da sfondo, sul Mediterraneo allargato. Nella classifica ”Global Go to Think Tank Index” 2017 dell’Università di Pennsylvania, la Conferenza MED Dialogues di Roma figura al secondo posto, dopo lo Shangri-La Dialogue di Singapore, nella categoria ”Best think tank Conference”.

46503393_1918885588207915_4828422811351515136_n

Edelstein ha cominciato il suo lungo week end romano con un briefing alle Commissioni Affari Esteri di Senato e Camera ed in seguito con la Vice Presidente della Camera Mara Carfagna ha incontrato i parlamentari dell’Associazione Parlamentare d’Amicizia Italia – Israele.

46510366_1918885651541242_2731417999880749056_n

Edelstein sarà poi nelle giornate successive uno degli oratori di spicco, così come il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov e il sottosegretario di Stato Usa David Hale. E poi, tra gli altri, Staffan De Mistura, l’inviato speciale Onu per la Siria; Claudio Descalzi, ad di Eni; Tarek El Molla, ministro del Petrolio egiziano; Rached Ghannouchi, presidente del partito Ennahda in Tunisia; Khemaies Jhinaoui, ministro degli Esteri tunisino; Nasser Kamel, segretario generale dell’Unione per il Mediterraneo; Riyad Malki, ministro degli Esteri palestinese; Abdelkader Messahel, ministro degli Esteri algerino; Alessandro Profumo, ad di Leonardo; António Vitorino, direttore generale dell’Oim

Condividi