Eisenkot ai “cadetti religiosi”
“Disobbedite agli ordini
Ma solo se sono illegali…”

87721560100489640360no

di Yair Shalom –

Il capo di stato maggiore dell’IDF, il generale Gadi Eisenkot, ha detto ad un incontro con cadetti militari religiosi (alla Har Etzion Yeshiva ad Alon Shvut un’istituzione consolidata e prestigiosa del movimento sionista religioso)  che, quando ricevono un ordine “clamorosamente illegale” dai loro superiori, non hanno altra scelta che disobbedire.

Eisenkot parla con il rabbino yeshiva

Eisenkot parla con il rabbino yeshiva

87721580991599640360no

Il dibattito è aperto nel Paese dopo le recenti dichiarazioni di alcuni rabbini secondo i quali i diritti religiosi dei soldati vengono violati   durante il loro servizio, specialmente nella scuola di addestramento degli ufficiali.  Ed allora in risposta alla domanda: “come deve comportarsi un soldato che è comandato di eseguire un ordine che nega i suoi ideali e credenze… “  il Capo di Stato Maggiore Eisenkot  non ha esitato nel dire “quando c’è un ordine palesemente illegale, il soldato non deve obbedire all’ordine. Devo dire però che durante i miei 40 anni di servizio, ho riscontrato solo alcuni casi in cui sono stati emessi ordini illegali. Il soldato deve rifiutarsi di obbedire all’ordine però con la consapevolezza che quella sua presa di posizione sarà investigata.  E che qualora la sua scelta risulterà sbagliata dovrà affrontare le conseguenze. ”

 

 

Condividi