El-Nehaya , la “brutta fine”
La serie televisiva   egiziana
che sta facendo arrabbiare Israele

Da qualche giorno in Egitto sta andando in onda la serie tv El-Nehaya  – “La fine” in italiano – che racconta una realtà distopica ambientato nell’anno 2120. Nel primo episodio si vede un insegnante, interpretato dal popolare attore egiziano Youssef el Sherif, che parla ai suoi studenti della «guerra per liberare Gerusalemme» che sarebbe avvenuta meno di 100 anni dopo la fondazione di Israele (che risale al 1948).

Yisrael Katz

La storia si sviluppa quindi in un mondo in cui Israele è stato distrutto, e in cui gli Stati Uniti, definiti come «i sostenitori più importanti dello stato sionista», si sono divisi.

La serie tv, una delle molte che vanno in onda ogni anno nei paesi musulmani durante il periodo del Ramadan, è stata molto criticata da Israele. Il ministro degli Esteri israeliano, Yisrael Katz, ha definito la serie tv «infelice e inaccettabile», specialmente perché i due paesi «hanno un trattato di pace da 41 anni».

(Post)

 

Condividi