“Eravamo seduti in salotto
Ad un tratto sangue ovunque…”

img848234

Aharon Buchris

di Daniel Harkov –

“Eravamo seduti in salotto, parlavamo, scherzavamo, ridevamo. Poi ad un tratto l’inferno…” A parlare da un letto d’ospedale, è Aharon Buchris, il volto segnato dalle ferite e dal sangue. Racconta  la sua terribile avventura, l’avventura di una famiglia riunita in salotto e che ad un tratto vede la casa colpita da un razzo.

“Non abbiamo avuto il tempo di realizzare quello che era successo, siamo stati investiti da una valanga di schegge di vetro, tutta la casa era piena di fumo, e noi eravamo pieni di sangue. Schegge, schegge ancora schegge: ovunque pezzi taglienti di vetro. Tutti siano stati feriti: mia moglie alle gambe, mia  figlia di 15 anni  alla faccia, la più piccola al volto e le mani”

Reuven_Rivlin_as_the_president_of_Israel

Reuven Rivlin

Il presidente israeliano Reuven Rivlin ha dichiarato: “I nostri cari, che vivono vicino al confine di Gaza, stanno proteggendo Israele, ed anche questo Shabbat   eravamo tutti insieme a voi. Questi giorni sono  difficili, con il rincorrersi degli allarmi. Non permetteremo che questo diventi di routine “.

 

Condividi