Erdan, “Non permetteremo all’Iran
di mettere basi militari in Siria”

epa07050402 An Israeli soldier stands guard at Quneitra crossing, the only border crossing between Israeli and Syria, during the visit of the Israeli Defense Minister Avigdor Lieberman to the crossing, 27 September 2018. According to reports, Lieberman was quoted as saying that his country was ready to reopen the border crossing after the UNDOF force returned to operate on the frontier between Israeli and Syria, however it depends on the Syrian side.  EPA/ATEF SAFADI

Israele deve continuare a contrastare le attività militari dell’Iran in Siria, anche a costo di un confronto: lo ha detto il ministro per gli affari strategici Gilad Erdan (Likud) secondo quanto riferito dalla radio statale.

17378051901_c0192c66f7_b

Gilad Erdan

”Noi continueremo ad agire per neutralizzare gli sforzi dell’Iran di mettere basi in Siria – ha detto Erdan – perche’ quello e’ per noi un pericolo potenzialmente esistenziale”. ”Dobbiamo impedire all’Iran – ha aggiunto – di organizzare una nuova milizia simile agli Hezbollah libanesi, questa volta lungo il nostro confine con la Siria”, ossia a ridosso delle alture del Golan. La radio statale ha aggiunto che di recente l’aviazione israeliana ha compiuto un raid in Siria, alla luce del giorno, malgrado i rafforzati sistemi di difesa aerea messi a punto dalla Russia.

(Ansamed).

Condividi