“Esplode” la Francia antisemita
“Siete ebrei dateci i soldi”
Rapinata in casa una famiglia a Parigi

alain3

La manifestazione dopo l’uccisione di Sarah Halimi

di Daniel Harkov –

“Siete ebrei, dateci i soldi”. Sono entrati gridando così nella casa di una famiglia franco-israeliana nel sobborgo di Parigi. Una famiglia molto conosciuta e molto attiva all’interno della Comunità ebraica. Hanno preso tutto quello che c’era da prendere: soldi, gioielli, carte di credito , oggetti di valore. “Gli ebrei sono ricchi, i loro soldi vanno ai poveri…”

A man wearing kippa cries near a kosher grocery store in Porte de Vincennes, eastern Paris, on January 10, 2015 a day after four people were killed at the Jewish supermarket by jihadist gunman Amedy Coulibaly during a hostage-taking. French forces were on January 10 frantically hunting for the Coulibaly's 26-year-old girlfriend, Hayat Boumeddiene, as the country mourned 17 dead in three blood-soaked days, hours after a dramatic end to twin sieges that also resulted in the death of two brothers who had killed 12 at the offices of the Charlie Hebdo magazine on January 7. AFP PHOTO / KENZO TRIBOUILLARD (Photo credit should read KENZO TRIBOUILLARD/AFP/Getty Images)

La rapina con aggressione è indagata dalla polizia francese come atto antisemita. L’Ufficio Nazionale per la Vigilanza contro l’Antisemitismo (BNCVA) ha condannato quanto avvenuto come “un attacco premeditato manifestamente antisemita”. Il Consiglio Rappresentante delle Istituzioni ebraiche in Francia (Crif) si è unito alla denuncia.

Francis Kalifat

Francis Kalifat

Il presidente del Crif, Francis Kalifat, ha affermato che “ gli ebrei in Francia sono costantemente minacciati nelle strade e nelle loro case. C’è un “odio odioso” che cresce.
Dopo l’atroce omicidio di Sarah Halimi nella sua casa, questa nuova aggressione deve costringere le autorità del nostro paese ad essere più vigili nei confronti della sicurezza degli ebrei.”

index

Sarah Halimi

Gli episodi si susseguono: nel gennaio del 2015, i un supermercato kosher nel sobborgo parigino di Vincennes un terrorista islamico ha sparato e ucciso 4 persone. Ebrei sono stati pugnalati nella città meridionale di Marsiglia, un altro è stato pugnalato a Strasburgo.

tx05xtwv__w470h264q95

Lo scorso 7 luglio un ragazzino di 13 anni che indossava la kippah è stato seguito all’uscita dalla scuola, colpito e infine derubato del cellulare da sei uomini all’apparenza di origine africana, al grido di: “Prendi questo, sporco ebreo”.

Un’altra aggressione violenta è stata perpetrata nelle capitale francese, nel sobborgo di Le Blanc-Mesnil, ai danni di una famiglia ebraica.  Tre uomini di origine africana, mascherati e armati di pistola, hanno sequestrato una coppia di sposi e la loro figlia. Uno o più degli uomini hanno poi aggredito la figlia provocandole lesioni gravi che hanno richiesto il ricovero in ospedale.

 

Condividi