Febbre del Nilo, terza vittima

lab-reagents-579449

di Amanda Gross –

Il  ministero della Salute ha annuciato che sono salite a tre le morti per la febbre del Nilo occidentale, il  più grande focolaio della malattia trasmessa dalle zanzare negli ultimi anni.

iStock-845351212-640x400

La terza vittima morta nell’ospedale di Beilinson è un uomo di 61 anni, che aveva un cancro in stato avanzato. Il ministero ha aggiunto che sono stati segnalati in totale 74 casi – il doppio rispetto all’anno scorso – e che 14 pazienti sono  in gravi condizioni. Le altre due vittime sono state un uomo di 85 anni  e un uomo di 76 anni, non in buona salute, all’ospedale di Assuta ad Ashdod tre settimane fa.

Virus del Nilo occidentale

Il virus del Nilo occidentale

Il ministero della Sanità ha detto anche che il virus è stato rilevato in una serie di aree precedentemente non interessate. L’elenco comprende ora il Consiglio regionale di Emek HaMayanot, il Consiglio regionale di Gezer, il Consiglio regionale Megilot, il Consiglio regionale di Mateh Yehuda, il Consiglio regionale di Menashe, il Consiglio regionale di Megido, il Consiglio regionale di Alona, il Consiglio regionale di Gush Etzion, il Consiglio regionale di Gilboa, Mazkeret Batya, Pardes Hannah e Cesarea.

 

 

 

Condividi