Federazione Italia-Israele
Il nuovo consiglio direttivo

img-20161126-wa0010

Si è concluso, con la votazione del nuovo direttivo nazionale, il  ventisettesimo congresso della Federazione Italia-Israele. Sono stati due intensi giorni di dibattito, tavole rotonde, approfondimenti, iniziative, studio; due giorni serviti a stilare il bilancio del proficuo lavoro fatto e per tracciare il programma per le nuove sfide che aspettano la Federazione, che aspettano l’Italia e Israele, così ha come significatamene affermato nel suo intervento l’ambasciatore israeliano a Roma Ofer Sachs.

img-20161126-wa0007

Ofer Sachs

La federazione Italia –Israele coordina le attività svolte dalle singole Associazioni e le rappresenta nei rapporti istituzionali, in Italia e a livello internazionale. Scopo principale delle Associazioni, come è noto, è quello di contribuire ad una migliore conoscenza dello Stato di Israele e favorire lo sviluppo di rapporti di amicizia con l’Italia; contrastare la disinformazione e le insorgenze di antisemitismo. E così facendo la Federazione ha continuato ad espandersi capillarmente in tutto il territorio, grazie al lavoro svolto da tutto il Consiglio direttivo, a cominciare dal presidente Maurizio Borra.

Si sono svolte anche le votazioni del nuovo consiglio direttivo nazionale della Federazione Italia Israele che risulta essere così composto: Maurizio Borra presidente; Giuseppe Crimaldi vicepresidente; Luigi Diamanti segretario; Giorgio Linda; Bruno Gazzo. Eletto nel consiglio di presidenza Mario Carboni

Condividi