Felici e vicenti
Radiografia degli Israeliani

F180418MA24-640x400

di Daniel Harkov –

Alla vigilia del nuovo anno ebraico, la popolazione di Israele ha raggiunto 8 milioni e 907 mila abitanti, 162 mila in più rispetto a un anno fa. In un sondaggio sul come si vive in Israele l’89 per cento degli israeliani afferma di essere ampiamente soddisfatto della vita che conduce.

Il 37% ha dichiarato di non essere soddisfatto della propria situazione finanziaria e il 31% ha dichiarato di aver faticato a coprire le proprie spese mensili. La stragrande maggioranza, l’84%, ha dichiarato di essere in buona o ottima salute.

Il 44,3% degli israeliani si definisce laico, mentre il 21,4% è tradizionale, il 12,3% è tradizionale con inclinazioni religiose, l’11,5% è religioso e il 10,2% è ultra-ortodosso.

8748858491099640360no

Secondo i dati, 52.809 coppie si sono sposate l’anno scorso, mentre 14.819 coppie hanno divorziato. Il tasso di fertilità di Israele, con una media di 3,11 figli nati per donna, ha continuato a essere il più alto tra i paesi membri dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE). Circa 175.000 bambini sono nati e 43.000 persone sono morte durante l’anno scorso, con 25.000 persone che hanno fatto l’aliya.

L’aspettativa di vita media in Israele – una delle più alte del mondo – è 84,6 anni per le donne e 80,7 per gli uomini.

 

 

 

Condividi