Fosse Ardeatine, il ricordo online

Foto Francesco Ammendola/Ufficio Stampa Quirinale/LaPresse25-03-2019 Roma - ItaliaPoliticaIl Presidente Sergio Mattarella in occasione della cerimonia commemorativa del 75° anniversario dell'eccidio delle Fosse Ardeatine (foto di Francesco Ammendola - Ufficio per la Stampa e la Comunicazione della Presidenza della Repubblica)DISTRIBUTION FREE OF CHARGE - NOT FOR SALE

Sergio Mattarella in occasione della cerimonia commemorativa del 75° anniversario dell’eccidio delle Fosse Ardeatine

  Nessuna cerimonia ufficiale per l’anniversario dell’eccidio delle Fosse Ardeatine a Roma. A causa delle misure straordinarie per far fronte all’emergenza sanitaria Covid-19, il ricordo va online. A commemorare sul web la ricorrenza, che per decenni si è celebrata al Mausoleo sull’Ardeatina, dove ebbe luogo 76 anni fa la strage di 335 italiani, tra civili, militari, ebrei, prigionieri politici, e detenuti, per mano dei nazisti, si sono alternate le voci delle alte cariche dello Stato e dell’ebraismo italiano.

indexNoemi Di Segni,

Noemi Di Segni

L’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane (Ucei) ha pubblicato nei suoi canali online una riflessione e un approfondimento per ricordare l’eccidio. Assieme alla Presidente dell’Ucei Noemi Di Segni, sono intervenuti in streaming il procuratore generale militare Marco De Paolis, il rabbino Roberto Della Rocca e lo storico Amedeo Osti Guerrazzi. «Fare Memoria al tempo del Coronavirus è una grande sfida. – ha commentato Di Segni – Non possiamo recarci nei luoghi, non possiamo incontrarci e confrontarci di persona.

rabbino

Roberto Della Rocca

La Memoria resta però il patrimonio più prezioso di una società che ha a cuore i suoi cittadini e il loro futuro. Lo abbiamo voluto ristabilire anche con questa iniziativa, dedicata al ricordo di tutte le vittime di questo drammatico eccidio. Uniti e consapevoli, anche a distanza. Per riaffermare il valore della vita. Anche in queste giornate complesse, che ci pongono davanti a sfide difficili e nuove».

«L’eccidio delle Ardeatine ha costituito una delle pagine più dolorose della storia recente del nostro Paese. I valori del rispetto della vita e della solidarietà che ci sorreggono in questo periodo, segnato da una grave emergenza sanitaria, rafforzano il dovere di rendere omaggio a quei morti innocenti».

index

Sergio Mattarella

Così è intervenuto il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. «Quest’anno, con grande rammarico, non sarà possibile incontrarsi, nel giorno del 76° anniversario, al Mausoleo delle Fosse Ardeatine per ascoltare, insieme alle loro famiglie e con sempre uguale commozione, i nomi dei martiri -, ha continuato il Capo dello Stato – Desidero, con la medesima intensità manifestata nella cerimonia annuale, esprimere loro affetto, vicinanza e ricordo.

Marco De Paolis

Marco De Paolis

La libertà e la democrazia sono state conquistate con il sangue di molti per evitare che ne fosse sparso ancora in futuro. Al termine di quegli anni terribili, segnati dalla dittatura e dalla guerra, l’unità del popolo italiano consentì la rinascita morale, civile, economica, sociale della nostra Nazione. La stessa unità  che ci è richiesta, oggi, in un momento difficile per l’intera comunità».

Ruth Dureghello

Ruth Dureghello

La presidente della Comunità Ebraica di Roma Ruth Dureghello ha richiamato ad un momento di riflessione «sui principi di libertà e giustizia su cui si basa oggi la nostra democrazia e in nome dei quali si è battuta la Resistenza. – ha detto – In momenti come quello in cui ci troviamo è fondamentale rinnovare la nostra devozione a questi valori e ritrovare in quel senso di unità la forza per reagire a questa grave crisi».

(Stampa)

 

 

 

Condividi