Funerale di massa a Bnei Brak
“Selvaggi, anzi assassini…”

ulta-e1585490224434-1024x640

Il funerale “clandestino” di Bnei Brak

di Adir Amon

Il direttore del Centro medico Mayesh Hayeshua, il professor Moti Ravid, ha denunciato il  funerale di massa (centinaia di persone  in violazione degli ordini di quarantena del coronavirus) che si è tenuto a Bnei Brak nel fine settimana.

img949485

Prof.-Moti-Ravid

Moti-Ravid

“Siamo in guerra. Al funerale, hanno partecipato persone della Faction Yerushalmi e non so se chiamarli selvaggi o assassini …  Ancora  oggi ho visto gente per strada, alcuni negozi aperti,  più di un assembramento, tutti senza mascherine. Non hanno capito la situazione, non hanno interiorizzato la lezione ”

Il rabbino Boaz Neti ha  cercato di spiegare la partecipazione di massa al funerale: “Sollecitiamo tutti a seguire le istruzioni, ma quando muore il tuo rabbino è come se morisse tuo padre ed è molto difficile per stare a casa.”

 

 

 

 

.

Condividi