Galeotta fu la Candid Camera
Palestinesi arrestati
perché favorevoli all’annessione

L’Autorità Palestinese ha arrestato diversi palestinesi che, filmati da una telecamera nascosta, si erano pronunciati a favore dell’annessione israeliana di alcune parti della Cisgiordania, in un reportage trasmesso all’inizio di giugno dalla tv israeliana Canale 13. Tzvi Yehezkeli, il giornalista autore del servizio, ha affermato che almeno sei di loro sono stati arrestati dai servizi di sicurezza dell’Autorità Palestinese.

Tzvi-Yehezkeli

“Sono stupito che li abbiano individuati benché avessimo  offuscato i volti e distorto le  voci”, ha detto Yehezkeli. Contattate da AFP, diverse autorità di sicurezza palestinesi hanno smentito gli arresti ma Yehezkeli, corrispondente nei territori palestinesi da quasi 25 anni, ha ribadito d’essere stato informato degli arresti da parte delle famiglie, sottolineando di sentirsi “responsabile”.

Uno degli intervistati aveva detto: “non ci importa dell’annessione” e “l’Autorità Palestinese ha fallito” ed è “corrotta”. Un altro si era detto favorevole all’annessione e, nonostante la “paura” di essere arrestato, aveva aggiunto che sperava di ricevere la cittadinanza israeliana. Un terzo aveva detto d’aver “scelto Israele” e di non aver paura a dirlo apertamente

(Israelenet)

 

Condividi