Gaza, frammenti di guerra

epa07546566 Smoke and flames rise after an Israeli airstrike in Gaza City, 04 May 2019. Reports state five Palestinians were killed, including three in Israeli airstrikes in the Gaza Strip and two during protests after Friday prayer near the border with Israel eastern Gaza Strip. The Israeli army said almost 100 rockets were fired from the strip. EPA/MOHAMMED SABER

Bombardato un edificio di Gaza city

 Sono saliti a circa 200 i razzi lanciati questa mattina dalla Striscia verso Israele. Lo ha fatto sapere la Radio Militare. Secondo la stessa fonte, in un attacco su Gaza l’aviazione ha distrutto un tunnel sotterraneo della Jihad islamica a Rafah nel sud della Striscia dal quale si progettavano attacchi in Israele. Le sirene di allarme antimissili stanno continuando a risuonate in tutte le zone israeliane attorno a Gaza.

epa07546470 Smoke and flames rise after an Israeli airstrike in Gaza City, 04 May 2019. Reports state five Palestinians were killed, including three in Israeli airstrikes in the Gaza Strip and two during protests after Friday prayer near the border with Israel eastern Gaza Strip. The Israeli army said almost 100 rockets were fired from the strip. EPA/MOHAMMED SABER

L’aviazione israeliana ha colpito stasera a Gaza City un edificio di quattro piani dove si trovavano diversi uffici. Il palazzo è crollato. Lo riferiscono i media israeliani secondo cui al momento dell’attacco esso sembrava essere vuoto.

Una bimba di 1 anno e due mesi è morta a seguito delle ferite riportate in un attacco israeliano a Beit Lahia nel nord della Striscia di Gaza dopo i razzi lanciati sullo stato ebraico. Lo ha annunciato il ministero della sanità di Gaza secondo cui Seba Abu Arar è morta in ospedale dove era stata ricoverata. Secondo media palestinesi ci sono altri 3 feriti e tra questi un altro bambino

Le scuole di Ashkelon, città costiera del sud di Israele, e quelle delle zone israeliane attorno alla Striscia di Gaza resteranno chiuse domani vista la situazione in atto. Lo ha deciso l’esercito, citato dai media. I luoghi di lavoro saranno ammessi solo se dotati di rifugi diretti e sono vietati gli assembramenti di oltre 300 persone inclusi quelli nei centri commerciali.

Nickolay Mladenov

Nickolay Mladenov

L’inviato dell’Onu in Medio Oriente Nickolay Mladenov è in contatto con Israele, Hamas e l’Egitto per raggiungere un cessate il fuoco a Gaza. Lo ha fatto sapere il suo ufficio su twitter.
Israele ha chiuso i confini con Gaza, quello pedonale di Eretz e quello merci di Kerem Shalom. Lo ha annunciato il Cogat, l’ente di governo che controlla i Territori palestinesi. Il capo del Cogat, generale Kamil Abu Rukun, ha anche disposto la chiusura della zona di pesca al largo della costa di Gaza. Tutte i provvedimenti sono fino a nuovo annuncio.

(Ansa)

 

 

Condividi