Gaza, tolleranza zero

Kamil Abu Rukun

ero,

di Yair Shalom –

In un video in lingua araba pubblicato sulla sua pagina Facebook, il maggiore generale Kamil Abu Rukun – conosciuto formalmente come coordinatore delle attività governative nei territori – avverte i palestinesi che Israele adotterà  una politica di tolleranza zero nei confronti della violenza di confine.

Dal 30 marzo abbiamo assistito a manifestazioni su larga scala, rivolte e scontri lungo il confine di Gaza come parte di quella che i palestinesi definiscono la “Grande Marcia di Ritorno” che è orchestrata da Hamas. Ormai, è accertato, che non si tratta, come molti palestinesi sostengono, di un movimento di protesta di base.

 

“Israele è  ben consapevole – sostiene Kamil Abu Rukun -che queste azioni non sono spontanee e che il gruppo terroristico di Hamas è la mente, che gestisce e guida queste attività. D’ora in poi non mostreremo moderazione e non prenderemo alla leggera chiunque violi le seguenti regole:

31956406_1040709239419853_251029899169497088_n

1)  Chiunque si avvicini a meno di 100 metri dal recinto, si metterà in pericolo.

2)  Chiunque distrugga il recinto o cerchi di danneggiarlo, si esporrà.

3)  Chiunque tenti di attraversare la barriera di sicurezza in Israele, si esporrà.

4)  Chiunque lancia ordigni esplosivi, granate e bombe molotov si mette a rischio.

5)  Chiunque lanci palloni esplosivi e metterà in pericolo i paesi di confine “

Abu Rukun poi ha lanciato un appello  ai residenti della Striscia.  “Svegliatevi, Hamas che governa Gaza vi sta conducendo  nell’abisso. Fermatevi prima che sia troppo tardi. Io vi ho avvertito”

 

 

Condividi