Gire di vite, nuove restrizioni

di Amanda Gross –

rApprovato il nuovo regolamenti per contenere l’epidemia di coronavirus , dopo la forte seconda ondata di contagi registrata negli ultimi giorni. Tra le altre misure adottate, è stato deciso all’unanimità che le riunioni in occasione di eventi culturali e spettacoli saranno limitate a 250 persone. Lo stesso limite si applicherà ai matrimoni interni ed esterni fino al 9 luglio, mentre dopo il 9 luglio al 31 luglio il primo sarà limitato al 50% della capacità della sala eventi e non più di 100 ospiti. Tutte le altre riunioni sociali, comprese le preghiere comuni e gli eventi del ciclo di vita, hanno un massimo di 50 partecipanti.

Inoltre, il 30% dei dipendenti pubblici lavorerà da casa e tutti gli esami universitari per il secondo semestre dovranno essere organizzati in remoto.

Il Ministero della Sanità ha raccomandato poi di attuare misure molto più restrittive: limitare le riunioni sociali a 20 persone, gli eventi a 50 persone e gli eventi culturali a 250 persone; rigorosa gestione di campi estivi. La preghiera è consentita solo in spazi aperti e con un massimo di 19 persone;  annullate  conferenze e mostre.

Il primo ministro Benjamin Netanyahu ha promesso di prendere nuove iniziative per aiutare l’economia israeliana. “Mi impegnerò a fondo nelle questioni economiche. Farò in modo che il denaro promesso arrivi alle persone e proporrò nuovi programmi innovativi per far muovere l’economia”.

Condividi