Gli arabi ci provano con Gantz
Non basta il ricordo di Oslo…?

xx

La delegazione della Joint List Osama Saadi, Ayman Odeh, Ahmad Tibi e Mansour Abbas per l’incontro con Rivlin

di Giulio Meotti –

Tira una brutta aria in Israele, dopo la (quasi) caduta di Bibi Netanyahu alle elezioni. Per la prima volta in 27 anni, gli arabi hanno indicato un premier, il generale Benny Gantz.

L’ultima volta fu durante Oslo e il terrorismo palestinese fece il resto. Gantz (e i sionisti buoni) sarà il nuovo Rabin o deciderà di fare un governo di unità col Likud come da interesse di Israele e del mondo libero?

Condividi