Gli ebrei americani hanno paura

-puntal

di Nick Gimbel –

Circa due terzi degli ebrei americani dichiarano di essere meno sicuri che in qualsiasi altro periodo dell’ultimo decennio. Il sondaggio condotto da  YouGov tra 538 ebrei americani è stato reso noto dalla Lega anti-diffamazione.“È un triste stato di cose che, gli ebrei americani stanno modificando le loro vite e evitano manifestazioni pubbliche dell’ebraismo per ridurre al minimo il rischio di essere presi di mira. Si vive in paura e con un forte stato di tenzione” ha dichiarato Jonathan Greenblatt, Ceo di ADL

Jonathan Greenblatt

Jonathan Greenblatt

Secondo il sondaggio, il 54% degli intervistati ha dichiarato di aver avuto un incidente antisemita o di avervi assistito. Quasi la metà, circa il 49%, ha affermato di aver sentito parlare di altri che sono stati affrontati con insulti o imprecazioni. Una percentuale lievemente più bassa ha dichiarato che indossare una kippah rappresenta sempre di più un pericolo.  Più di un ebreo su quattro  ha affermato di aver preso provvedimenti concreti per evitare di essere bersaglio di tali attacchi, anche mascherando la propria identità ebraica o addirittura cambiando il proprio cognome.

“Il nostro monitoraggio ha dimostrato – ha detto Greenblatt – che gli attacchi antisemiti letali e non letali sono in aumento negli ultimi anni, e ora abbiamo anche scoperto che gli ebrei americani sono profondamente preoccupati per la loro sicurezza personale e per quella delle loro famiglie “

 

 

 

Condividi