Grand Prix di Tel Aviv
Minacciato di morte
il judoka profugo siriano

Syrian-judoka- Ziad-Aun

di Amanda Gross –

E’ stato costretto a dare forfeit  al Grand Prix di Tel Aviv del 23-25 gennaio Ziad Aun, 35 anni, il judoka siriano fuggito dal suo paese a causa della guerra civile.  

Aun è stato oggetto di minacce di morte (lui e la sua famiglia) dopo che si era diffusa la notizia che avrebbe partecipato al torneo in Israele con la squadra profughi della Federazione Internazionale di Judo.

Una serie di minacce che hanno indotto l’atleta siriano a rinunciare alla partecipazione alla manifestazione internazionale.Aun vive in Europa.

Condividi