Grandi manovre a Gerusalemme
per proteggere il Tisha B’Av

01

La polizia di Israele e la polizia di frontiera sono state schierate in gran numero nella Città Vecchia di Gerusalemme per proteggere il Tisha B’Av al Muro Occidentale.

001

Il digiuno, che si svolge ogni anno il nono giorno del mese ebraico di Av, commemora la distruzione dei due templi sacri dagli imperi babilonesi e romani rispettivamente nel 586 aC e nel 70 dC. Per gli ebrei religiosi è l’astinenza da mangiare e bere per un periodo di 25 ore di lutto. Inoltre bisogna  astenersi da indossare scarpe di cuoio e non sedersi su qualcosa di più di uno sgabello alto da 1 metri fino a mezzogiorno.

003

La Ong Green Women condurrà la sua marcia annuale Tisha B’Av dal parco dell’Indipendenza fino alla Porta Dung nella Città Vecchia. Alcune strade della capitale saranno chiuse per la marcia, a partire dalle ore 10 del tempo di Gerusalemme, tra cui Agron, Shlomo Hamelech, Hativat Yerushalayim, Kikar Tzahal (Piazza IDF), Sultan Suleiman, Derech Yericho e Haophel.

La polizia ha completato i preparativi per altri eventi di Tisha B’Av:  in attesa della fine del digiuno, la polizia chiuderà la città vecchia ai veicoli privati tranne i residenti della zona.  I veicoli con handicappati entreranno nella Città Vecchia attraverso la Porta di Sion.

(Arutz Sheva)

 

 

 

 

Condividi