Grandi manovre al confine col Libano
Aerei da guerra e posti di blocco

83389990991497640360no

di Adir Amon –

L’esercito israeliano dopo aver cancellato le licenze per il fine settimana in numerose brigate combattenti sul fronte del nord, al confine con il Libano ha provveduto a trasferire al confine settentrionale del paese aerei da guerra e elicotteri. Ma non solo. In alcune zone del nord sono stati inoltre costituiti solidi posti blocchi. Insomma grandi manovre. Una mossa precauzionale è legata all’alta tensione di questi giorni dopo le minacce di un attacco dei miliziani Hezbollah seguite ai raid dell’aviazione israeliana in Siria e ai droni attribuiti ad
Israele su Beirut.

Monte Dov vicino al confine libanese

L’incendio della foresta del Monte Dov vicino al confine libanese

L’esercito libanese dal canto suo ha affermato che droni israeliani hanno lasciato cadere materiale incendiario che ha provocato un incendio nella foresta del Monte Dov al confine. Azione che è stata confermata dall’esercito israeliano.

Blocchi stradali messi in atto dall'IDF nel nord

Blocchi stradali messi in atto dall’IDF nel nord

.Il leader di Hezbollah, Sayyed Hassan Nasrallah, in un discorso televisivo ha affermato che sarà fatta qualsiasi operazione per difendersi dai droni che  violano la sovranità del Libano, “Droni killer come quelli usati nell’attacco di Beirut lo scorso fine settimana. Questa faccenda non sarà tollerata … Israele deve pagare il prezzo.”

 

 

Condividi