Hamas? Sono bravi ragazzi…
L’Onu respinge la condanna
dei terroristi che governano Gaza

hamas1181x563

di Giacomo Kahn –

La bozza di risoluzione proposta dagli Stati Uniti e che, per la prima volta, chiedeva la condanna del movimento palestinese Hamas non ha ottenuto i voti necessari per essere adottata. Il testo, presentato dall’ambasciatrice americana all’Onu, Nikki Haley, è stato votato da 87 membri dell’Assemblea generale dell’Onu, poco sotto la maggioranza di due terzi necessaria. 57 Paesi si sono espressi contro e 33 si sono astenuti. 

netb

Benjamin Netanyahu

Haley, ha ripetutamente accusato il Palazzo di Vetro di avere un pregiudizio anti-israeliano sostenendo fermamente Israele nel suo ultimo scontro con Hamas a Gaza

Per parte sua il premier israeliano Benjamin Netanyahu ha sottolineato che il numero di Paesi che ha votato a favore della bozza di risoluzione è un risultato “molto importante”. “E’ la prima volta che una maggioranza di Paesi vota contro Hamas”.

“Il fallimento dell’impresa americana all’Onu è uno schiaffo per l’Amministrazione Usa e una conferma della legittimità della resistenza”, ha twittato Sami Abu Zahri, portavoce di Hamas, che controlla la Striscia di Gaza dal 2007.

onu-hamas

Nikki-Haley-710x447

Nikki Haley

A ostacolare il piano americano di approvare una mozione di condanna di Hamas e’ stata la richiesta del Kuwait di applicare la regola dei due terzi quando di norma per le risoluzioni dell’Assemblea, non vincolanti, e’ sufficiente la maggioranza semplice (proposta passata con 75 sì e 72 no, e 26 astensioni).

Al fianco di Hamas, oltre ai Paesi arabi, si sono schierati anche i tradizionali nemici degli Stati Uniti: Cina, Russia, Iran, Cuba e Venezuela.  Washington e’ invece riuscita a incassare l’appoggio dei membri dell’Ue e degli alleati fedeli come Giappone, Canada e Australia oltre a numerose nazioni dell’America Latina tra cui Messico, Argentina, Brasile e Colombia. Prima del voto Nikki Haley, l’ambasciatrice americana all’Onu che lascerà l’incarico a fine anno, aveva detto di voler “chiedere ai fratelli e alle sorelle arabe: il disprezzo per Israele è tanto forte da difendere un’organizzazione terroristica?”.

(Shalom)

 

 

 

 

 

Condividi