Hormuz, “operazione Sentinel”
C’è anche Israele al fianco
di Stati Uniti e Gran Bretagna

7a35413002a4c2daf56c543b3d098629

di Daniel Harkov –

Israele sta aiutando – ha detto il ministro degli Esteri israeliano Israel Katz – la missione navale guidata dagli Stati Uniti a rafforzare la sicurezza delle navi nello Stretto di Hormuz”. Israele sta fornendo intelligence e altra assistenza non specificata per “Operazione Sentinel”, lo sforzo americano che è stato lanciato a seguito di una serie di sequestri dell’Iran di alcune petroliere.

HORMUZ-710x400

La HMS Montrose è una delle sedici navi classe Duke della Royal Navy,

La HMS Montrose della Royal Navy

Un rapporto dell’emittente pubblica israeliana Kan del mese scorso affermava che Israele avrebbe fornito informazioni per lo sforzo, ma non avrebbe inviato navi navali.

La Gran Bretagna è l’unico altro paese (anche l’Australia ha fatto sapere che sta seriamente prendendo in considerazione l’adesione) a impegnarsi a partecipare all’operazione “Sentinel”, ed è uno dei paesi più colpiti dall’aggressione iraniana nello stretto, un canale di navigazione attraverso il quale viene esportato il 20% del greggio mondiale.

66455177_357391198305855_5346773549493256192_n

 

 

 

 

Condividi