I papaveri dell’Emek haEla
La scuola del sionismo

16-02-

di Fiamma Nirenstein –

Ieri ho fatto una passeggiata nell’Emek haEla, una valle vicina a Gerusalemme dove fioriscono a mazzi su una piccola altura i Turmus, fiori azzurri con striature bianche. Poi, abbiamo proceduto verso altri prati e montagnole al sud, a vedere i papaveri.

Emek_HaEla_viewed_from_Tel_Azeka_-Spring_2013

images

Turmus

Per chi volesse imparare cos’è il sionismo, non c’è la scuola migliore: giovani e ragazze atletici e vecchi col bastone, donne di ogni età in blue jeans e bambini a frotte, tutti vanno apposta nell’Emek e al Sud a vedere la fioritura. E’ la nostra fioritura, sono i nostri fiori, quelli della Terra da noi irrorata, seminata, pettinata, nutrita…

Eretz Israel: non importa nulla se questa massa è di destra o di sinistra. Questi passi estatici fra i fiori che naturalmente è vietato cogliere, senza scendere dal sentiero, li fa insieme tanta gente, a migliaia, con poche parole e tanti ricordi di quando il popolo ebraico era buttato come polvere nella diaspora. E adesso, ha i suoi fiori e il suo razzo che sta correndo verso la luna.

 

Condividi
Fiamma Nirenstein

Fiamma Nirenstein

Giornalista