I soldati dell’Idf in prima linea
da Gerusalemme a Gaza

img840163

di Yair Shalom –

Sono quasi novantamila gli arabi palestinesi (AP) che hanno attraversato i controlli di sicurezza israeliani in Giudea e Samaria per recarsi alle preghiere del Ramadan a Gerusalemme. Secondo un portavoce della polizia israeliana, oltre 190.000 persone sono arrivate nella Città Vecchia di Gerusalemme per pregare sul Monte del Tempio. Le forze di polizia stanno proteggendo la Città Vecchia di Israele ed i civili e nello stesso tempo garantendo e permettendo  alle celebrazioni del Ramadan di continuare.

426810

Allo stesso tempo, oltre 8.000 arabi PA sono arrivati alla Grotta dei Patriarchi di Hevron per le preghiere. L’IDF ha rafforzato le forze nell’area e sta lavorando con Shabak (Israel Security Agency), l’amministrazione civile, la polizia di frontiera e la polizia israeliana per consentire alle preghiere del Ramadan di svolgersi garantendo la sicurezza delle strade, delle città ebraiche, della sicurezza civile e ordine

Ma non basta. Non possono mancare i “pacifisti” di Gaza: ben   tempo, 4.000 rivoltosi stanno bruciando pneumatici in cinque località lungo il confine tra Gaza e Israele. Le forze IDF hanno usato metodi di dispersione dei tumulti e agiscono secondo il protocollo dell’esercito.

L’IDF ha anche rafforzato le sue forze lungo il confine di Gaza, al fine di proteggere gli abitanti delle città ebraiche della zona, nonché le infrastrutture di sicurezza, dai possibili danni di Hamas e di altre organizzazioni terroristiche.

 

Condividi