Il bastone & il Corano
Manette all’Imam aguzzino

imam_facchino_archivio

“Ti taglio l’orecchio con un coltello”. sarebbe stata questa una delle terribili intimidazioni che Omar Faruk avrebbe rivolto ad un bimbo di soli 6 anni durante una lezione sul Corano. Le minacce avrebbero fatto parte del suo “breviario professionale” abituale, dispensate senza alcuna misura a chiunque non riuscisse a recitare pedissequamente le sure in lingua araba. Così, i piccoli studenti erano costretti ad assecondare il delirio dell’Imam: feriti al corpo e umiliati nel profondo.

1576711502-img-20191218-222627 (1)

Omar Faruk

Per questo motivo, l’imam di Treviso Omar Faruk, 36 anni, originario del Bangladesh ma residente a Mestre, in provincia di Venezia, è stato arrestato con l’accusa di maltrattamenti aggravati e violenza privata.”Non ho fatto nulla di male – ha detto Faruk – non capisco perché mi state trattando così. Il bastone? Lo usavo per richiamare l’attenzione, non per dare le botte”. Ma le registrazioni delle telecamere di sorveglianza hanno smentito in toto le sue dichiarazioni.

Nel pomeriggio di mercoledì 18 dicembre, i carabinieri della compagnia di Vittorio Veneto hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari con l’accusa di maltrattamenti aggravati e violenza privata. Il bengalese dovrà scontare la pena nella sua casa di Mestre, dove vive con la moglie e i tre figli.

(Giornale)

 

 

Condividi