Il Comitato Knesset Coronavirus
boccia la proposta di Netanyahu
Riaprono anche palestre e piscine  

di David Sinai –

Il comitato per il coronavirus della Knesset ha bocciato la proposta di  Netanyahu e il ministro della salute Yuli Edelstein di consentire la riapertura delle piscine all’aperto con requisiti più rigorosi ma di lasciare le palestre chiuse. La decisione del Comitato è sta quella di riaprire tutto, palestre comprese.

Yifat Shasha-Biton

Secondo alcuni retroscena Netanyhau aveva fatto pressione sul presidente della commissione Yifat Shasha-Biton del Likud, di non acconsentire alla riapertura anche delle palestre.  Ma l’intervento del primo ministro non è servito a far cambiare idea al Comitato.

Tuttavia, il voto è stato ritardato quando il primo ministro ha chiesto alla presidente del gabinetto del coronavirus e Likud MK Yifat Shasha-Biton di rifiutare l’apertura proposta di piscine e palestre, secondo i media israeliani.

Immediatamente dopo il voto, il presidente della coalizione Miki Zohar ha invitato il comitato a sostituire Shasha-Biton. La presidente fu infine sospesa dal Likud.

 

 

 

 

 

Condividi