Il delirio della Jihad islamica

Jihad-islamica-palestinese-Striscia-di-Gaza-730x380

di Adir Amon

Ancora incidenti nelle manifestazioni settimanali organizzate da Hamas al confine di Gaza nel tentativo di rimuovere il blocco israeliano alla Striscia. Secondo fonti mediche locali, 69 dimostranti sono rimasti feriti nel corso di incidenti con reparti dell’esercito incaricati di impedire loro di penetrare in territorio israeliano. Di essi, precisa il ministero della sanità locale, 29 sono stati colpiti da armi da fuoco. Gli altri sono stati intossicati da gas lacrimogeni e contusi da proiettili rivestiti di gomma.

080618 PIJ0

Con una nota delirante  la Jihad islamica ha diffidato l’esercito israeliano dal colpire “i dimostranti pacifici”. Che sarebbero quelli che vanno all’assalto della barriera di confine con ogni mezzo. Fonti militari israeliane hanno riferito da parte loro, come in passato, che i dimostranti  hanno scagliato verso i soldati bottiglie incendiarie e ordigni improvvisati. Alcuni di essi hanno cercato di penetrare in Israele e sono stati respinti. Ma le guardie di sicurezza non dovrebbero difendere il confine secondo la Jihas islamica.

Condividi