Il delirio nel nome dell’articolo 21

06_demoni-e1580049653908-720x404

di Giuseppe Crimaldi –

Se non credete che l’odio, la disinformazione e il razzismo strisciante vadano sempre a braccetto e che siano soprattutto un fenomeno trasversale, allora leggete questa.  C’è un tale, si chiama Giorgio Lunardi, di lui si sa poco se non che semini “opinioni” qua e là su alcuni siti la cui esistenza disconoscevamo, e che invocando la libertà di manifestazione del pensiero (articolo 21 della Costituzione) la confondono con una sorta di lasciapassare incondizionato verso qualunque “opinione”.

03_rothschidl-e1579621130299-720x404

I toni dell’ “opinionista” sono spesso suadenti, a volte falsamente ironici: ma in realtà trasudano la ruvidezza del negazionismo e della ripulsa verso gli ebrei. Sprezzante, irridente, il signore in questione è autore di pregnanti articoli i cui contenuti cercheremo di sintetizzare qui, così tanto per farvi anche voi – lettori di Italia Israele Today – un’opinione. Eccone un breve compendio:

“Beh, non è colpa mia se il mondo è governato da una cricca di banchieri ebrei (…) speriamo che il ragionamento tenga, altrimenti a qualcuno potrebbe venire in mente di accusarmi di incitamento razziale e qualche pm magari aprire un fascicolo a mio carico” (…).

35_nuovo-ordine-mondiale-0-720x404

Bene. Se avrete avuto la pazienza (e lo stomaco) di averlo letto tutto, allora anche voi vi sarete fatti un’idea delle capacità intellettuali e matematiche, oltre che letterarie, di Lunardi Giorgio. E di cosa circoli nelle pieghe del web, della mole di “informazione” spesso diretta a una platea di affezionati lettori, circoletti negazionisti, e seguaci vari della “libera manifestazione del pensiero, diritto costituzionalmente garantito”.

Dimenticavo. Se poi volete, cari amici di IT, farvi veramente un’idea a tutto tondo della “libera informazione” che circola in Italia, abbonatevi al sito che ospita certi altri eloquenti messaggi. Iniziando, magari, da questa seconda interessantissima “opinione”:

07_reato-di-opinione-720x404

Ma sì, diciamocela tutta! Perché, in fondo in fondo, i nazisti non erano poi quei cattivoni come sono stati descritti… Ah, dimenticavo: il nostro opinionista afferma che “vorrebbe diventare ebreo, e per questo prima o poi scriverà una bella letterina ad un rabbino” per riuscirci. Perché, alla fine, lui sì che è uno che ama gli ebrei.

(Le foto dell’articolo sono tratte dal sito www.altreinfo.org)

 

Condividi