Il Dipartimento di Stato Usa
blocca i 221 milioni di dollari
destinati da Obama ai palestinesi

BETHLEHEM, WEST BANK - MARCH 22: U.S. President Barack Obama (C) poses with Palestinian kids during a visit to the Church of the Nativity with Palestinian President Mahmoud Abbas (R) on March 22, 2013 in Bethlehem, West Bank. This is Obama's first visit as president to the region and his itinerary includes meetings with the Palestinian and Israeli leaders as well as a visit to the Church of the Nativity in Bethlehem. (Photo by Atef Safadi-Pool/Getty images)

Dopo l’annuncio che Obama aveva destinato 221 milioni di dollari ai palestinesi e la giusta reazione indignata che ne è seguita, il Dipartimento di Stato americano ha deciso di congelare i fondi destinati ai palestinesi.

Kay Granger

Kay Granger

Lo riferiscono alti funzionari del Dipartimento di Stato i quali aggiungono che i fondi rimarranno congelati fino a quando non verrà ufficialmente nominato un nuovo Segretario di Stato e che il denaro verrà sbloccato solo se i fondi destinati ai palestinesi non andranno a scontrarsi con la politica del Presidente Trump.

Plaude alla decisione del Dipartimento di Stato il congressista texano Kay Granger che tanto si era speso per bloccare il trasferimento dei fondi destinati ai palestinesi affermando che «la decisione di Obama era inopportuna»

(Rights Reporter)

Condividi