Il farmaco israeliano Opaganib
si sperimenta in 3 ospedali italiani

1586265772896.jpg--coronavirus__aifa_valuta_utilzzo_del_farmaco_opaganib

202031210265292

L’israeliana RedHill BioPharma, con sede a Tel Aviv e nella Carolina del Nord, ha annunciato che l’Istituto Nazionale Italiano per le Malattie Infettive e il Comitato Nazionale Italiano per la Bioetica hanno approvato il test “ad uso compassionevole”, su 160 pazienti in tre grandi ospedali italiani, del composto Opaganib.

L’ Opaganib è uno dei trattamenti sperimentali della RedHill BioPharma volto a mitigare le infiammazioni polmonari, come la sindrome da distress respiratorio acuto secondaria all’infezione da SARS-CoV-2, nei pazienti Covid-19 affetti anche da altre patologie.

Condividi