Il gigante tecnologico Usa Nvidia
acquisirà la israeliana Mellanox
per quasi sette miliardi di dollari

2019-03-10T235214Z_1_MD4_RTRLXPP_2_LYNXPACKAGER.JPG.ashx

Il gigante tecnologico Usa Nvidia ha annunciato che acquisirà la società israeliana di microprocessori per computer Mellanox per 6,8 miliardi di dollari. L’azienda, fondata nel 1999 a Yokne’am (nord Israele) e quotata al mercato azionario Nasdaq, fornisce soluzioni e servizi di interconnessione end-to-end per molti dei più grandi server e sistemi di archiviazione dati del mondo. L’accordo pone fine a mesi di tentativi di acquisizione da parte di alcune delle più grandi società hi-tech del mondo come Intel, Microsoft e Xilinx.

index

La transazione, che è stata approvata dai consigli di amministrazione di entrambe le società e dovrebbe concludersi entro la fine dell’anno, rappresenta la terza più grande “uscita all’estero” di un’azienda israeliana, superata solo dall’acquisizione di Mobileye da parte di Intel per 15,3 miliardi di dollari e quella di Frutarom da parte di International Flavors & Fragrances per 7,1 miliardi.

index

Mellanox vanta oggi sedi produttive a Yokne’am, Tel Aviv, Beersheba, Ra’anana e Tel Hai. Una volta completata l’acquisizione, Nvidia intende continuare a investire in Israele, definendo il paese come “uno dei centri tecnologici più importanti del mondo”.

Condividi