Il Marocco rompe con l’Iran
Si rafforza l’asse sunnita

Il re del Marocco Mohammed VI

Il re del Marocco Mohammed VI

Il Marocco interromperà i legami diplomatici con l’Iran. Nei prossimi giorni chiuderà la sua ambasciata a Teheran e richiamerà l’ambasciatore iraniano a Rabat. Il ministero degli Esteri ha precisato che la decisione è arrivata in seguito al sostegno di Teheran al Fronte Polisario, un movimento attivo per l’indipendenza del Sahara occidentale, in guerra con il Marocco dalla metà degli Anni Settanta. 

La decisione del Marocco si inserisce in un momento di grande tensione con l’Iran in tutto il Medio Oriente. Rabat ha buoni rapporti con Israele e si inserisce così nel fronte sunnita guidato dall’Arabia Saudita, che contrasta l’influenza iraniana nella regione, a cominciare dalle guerre nello Yemen e in Siria.

(Stampa)

Condividi