Il nuovo Slancio Idf

WhatsApp_Image_2019-02-26_at_16.34.41-e1551201973541

Aviv Kohavi

“Sia sul fronte nord che a sud la situazione è tesa e precaria e predisposta a deteriorare in un conflitto, nonostante il fatto che i nostri nemici non siano in questo momento interessati a una guerra. Alla luce di tale situazione, le Forze di Difesa israeliane hanno avviato un processo accelerato di preparazione”. Il capo di stato maggiore delle Forze di Difesa israeliane Aviv Kohavi ha illustrato un piano pluriennale volto a rendere l’esercito israeliano più efficace, più veloce, meglio addestrato e meglio attrezzato a difendere lo stato ebraico.

Il capo di stato maggiore delle Forze di Difesa israeliane durante una riunione attorno al fuoco da campo con ufficiali dell’aviazione

Aviv Kohavi durante una riunione attorno al fuoco da campo con ufficiali dell’aviazione

Il piano, denominato tenufa (slancio) prevede massicci investimenti nello sviluppo degli arsenali, tra cui l’aumento dei droni di medie dimensioni, dei missili guidati di precisione americani e delle batterie per la difesa anti-aerea. Kohavi ha spiegato che la principale minaccia per Israele proviene dall’Iran lungo i confini settentrionali, con il radicamento delle forze iraniane e di altre forze affini in Siria e con i progetti missilistici di Hezbollah in Libano. “Sono entrambi sforzi guidati dall’Iran, che approfitta del territorio di paesi con una governance fortemente limitata” ha detto Kohavi. Ed ha aggiunto: “Da molti anni Hezbollah tiene in ostaggio lo stato libanese, dove ha creato un proprio esercito, ed è Hezbollah quello che in realtà determina la politica di sicurezza di quel paese”.

(Israelenet)

Condividi