Il patrimonio ebraico americano

di Donald J. Trump –

Nel 1654, i primi coloni ebrei arrivarono a New Amsterdam, oggi New York City, cercando la libertà di praticare la loro fede. Nei secoli successivi, gli ebrei americani, hanno contribuito in innumerevoli modi alla cultura e al carattere del nostro paese. Dalle arti alle scienze alle imprese e al servizio pubblico, quasi ogni aspetto della nostra società ha beneficiato del talento, dell’ispirazione, della visione, dell’esperienza, dell’ingegno e del sacrificio degli ebrei amaricanti.

Onoriamo il loro spirito e la loro resilienza durante il Jewish American Heritage Month e celebriamo la miriade di modi in cui arricchiscono il nostro paese è il mondo. Nel corso della storia, il popolo ebraico, ha dimostrato uno spirito indistruttibile, superando la sofferenza, l’oppressione crudele, la violenza e il bigottismo.

Tragicamente, oggi uomini, donne e bambini ebrei continuano a subire discriminazioni, persecuzioni e violenze antisemite e le istituzioni e i luoghi ebraici rimangono oggetto di atti di vandalismo e distruzione. Il nostro paese ha pianto troppe volte a seguito di orribili attacchi, incluso lo scorso aprile quando un assassino ha aperto il fuoco in una sinagoga di Poway, in California, prendendo vita innocente e frantumando le famiglie in una vile dimostrazione di male. Tali atti inconcepibili sono un abominio per tutte le persone decenti e compassionevoli. L’odio è intollerabile e non ha posto nei nostri cuori o nella nostra società.

L’attacco alla sinagoga di Poway, in California,

Dobbiamo quindi affrontare energicamente la discriminazione antisemita e la violenza contro i membri della comunità ebraica. Ecco perché ho firmato un ordine esecutivo lo scorso dicembre, rafforzando gli sforzi della mia amministrazione per combattere l’ascesa dell’antisemitismo negli Stati Uniti e costruire una cultura di rispetto, umanità e uguaglianza.

Questo mese, riaffermiamo il nostro impegno a non compromettere mai il nostro costante sostegno alla comunità ebraica, il nostro rifiuto al bigottismo antisemita e il nostro disprezzo per gli attacchi malevoli di odio. Gli ebrei americani rafforzano, sostengono e ispirano il nostro Paese attraverso la dedizione alla famiglia, il rispetto delle tradizioni care e l’impegno nei confronti dei valori di giustizia e di uguaglianza che uniscono gli americani di ogni fede e provenienza. Ringraziamo per i profondi contributi che gli ebrei americani continuano a dare alla nostra società è al nostro stile di vita.

Ora, quindi, io, Donald Trump, presidente degli Stati Uniti d’America, in virtù dell’autorità che mi è stata attribuita dalla Costituzione e dalle leggi degli Stati Uniti, proclamo con la presente il mese di eredità ebraica americana del 2020. Invito gli americani a celebrare l’eredità e i contributi degli ebrei americani e ad osservare questo mese con programmi, attività e cerimonie appropriate.

In fede di che, ho qui messo le mani su questo ventinovesimo giorno di aprile, nell’anno del nostro Signore duemiladue, e dell’indipendenza degli Stati Uniti d’America il duemilacentoquarantaquattresimo.

Condividi