Il sangue e la “rivoluzione”
Il piano di pace di Abu Mazen

02est1-abbas

L’ufficio del presidente dell’Autorità Palestinese Abu Mazen ha incolpato il piano Trump per l’escalation di violenze in corso in questi giorni. “Avevamo avvertito che qualsiasi piano che non realizzasse i diritti del popolo palestinese avrebbe portato all’escalation – afferma la nota – Il popolo palestinese e la sua dirigenza combatteranno a qualunque prezzo contro tutti i complotti, e li bloccheranno come abbiamo fatto in passato”.

134525733-751014d4-4ede-4938-a37a-d1f9535bdeb6

Dal canto suo, Hamas ha elogiato la recente serie di attacchi contro israeliani con una nota in cui afferma che “la rivoluzione infuria nelle città della Cisgiordania e a Gerusalemme in attuazione della decisione del popolo palestinese di espellere l’occupante dal territorio”. Anche il portavoce dell’ala militare della Jihad Islamica palestinese ha celebrato l’ondata di attacchi terroristici dei “puri martiri” esortando “tutti i membri della resistenza” a compiere ulteriori violenze.

(Israelenet)

Condividi