Il Tricor combatte il Covid

Yaakov Nahmias, dell’Università di Gerusalemme

Ricercatori dell’Università di Gerusalemme ritengono d’aver individuato un farmaco che potrebbe ridurre la gravità di covid-19 quasi al livello di un comune raffreddore. Secondo lo studio guidato da Ya’acov Nahmias dell’Università di Gerusalemme e Benjamin tenOever del Mount Sinai Medical Center di New York, il fenofibrato (Tricor), un farmaco anti-coleseterolo già approvato dalla Food and Drug Administration americana, ridurrebbe la capacità del virus SARS-CoV-2 di riprodursi.

Benjamin tenOever

I ricercatori hanno scoperto che il coronavirus previene la normale combustione dei carboidrati con conseguente accumulo di grassi all’interno delle cellule polmonari, una condizione necessaria al virus per riprodursi.

Il team ha quindi esaminato per tre mesi un gruppo di otto farmaci già approvati e ha visto che il Tricor induce le cellule a bruciare grassi col risultato che il virus è quasi scomparso in cinque giorni di trattamento.

La ricerca, ora in fase di sperimentazione su animali, è pubblicato questa settimana su Cell Press’ Sneak Peak. Nel momento in cui vari studi suggeriscono che l’immunità da coronavirus proteggerebbe solo per alcuni mesi, la strada della terapia potrebbe rivelarsi una carta vincente da affiancare all’eventuale vaccino.

(Israelenet)

 

Condividi