Il virus ha ucciso anche
il leggendario “Jewish Chronicle”

P_3_HEALTH-CORONAVIRUS-BRITAIN-138-1023x570

 di Carlo Breme –

La brutta notizia è venuta dal nulla, alla vigilia della Pasqua ebraica: la Jewish Chronicle , il più antico giornale ebraico in Gran Bretagna, fondato 179 anni ha iniziato a licenziare i lavoratori e si preparava a chiudere a causa degli effetti dell’epidemia di coronavirus sull’economia britannica, che ha avuto un impatto sulle vendite di annunci pubblicitari e ha causato il crollo della circolazione quotidiana quando le persone sono state messe in quarantena al chiuso

JewishChronicle1896

Un altro giornale ebraico, il Jewish News , è anche sull’orlo della chiusura. I due giornaliavrebbero dovuto fondersi nel tentativo di sopravvivere alle difficoltà economiche che il mondo del giornalismo in generale sta affrontando, ma l’accordo non è stato siglato prima che l’epidemia colpisse il Regno Unito e ora, a meno che una soluzione dell’ultimo minuto non sia trovato, i due  giornali saranno aggiunti alla lunga lista delle vittime del virus.

 

 

Condividi