In Galilea occidentale
Un sesto impianto
di desalinizzazione

Israele-impianto-di-desalinizzazione

Israele detiene cinque impianti di desalinizzazione Ashkelon, Palmahim, Hadera, Soreq e Ashdod. Circa il 40% circa del fabbisogno di acqua potabile arriva dalla dissalazione ma le prospettive sono quelle di arrivare ad una percentuale del 70% entro l’anno 2050.

Sorek-1

Sorek

Ora il governo israeliano ha approvato  la costruzione di un sesto impianto di desalinizzazione, questa volta situato nella Galilea occidentale, un’area afflitta da una prolungata siccità e il cui accesso all’acqua desalinizzata dalle altre strutture risulta limitato per questioni orografiche.

Ne ha dato notizia il quotidiano economico Globes, dicendo che il Comitato nazionale per le infrastrutture ha approvato all’unanimità il progetto che prevede la costruzione in due fasi, con 100 milioni di metri cubi di acqua prodotti in ciascuna fase. Ciò farebbe della nuova struttura la più grande in Israele e una delle più grandi al mondo basate sulla tecnologia dell’osmosi inversa.

 

 

Condividi