Iran, condanato a morte
un giornalista dissidente

Ruhollah Zam

L’Iran ha condannato a morte il giornalista Ruhollah Zam, il cui lavoro online ha contribuito a ispirare le proteste economiche del 2017. Lo ha annunciato   il portavoce della magistratura, Gholamhossein Esmaili.

Zam gestiva un sito web chiamato AmadNews che pubblicava video e informazioni imbarazzanti su funzionari governativi iraniani. Il giornalista, che viveva in esilio a Parigi, è stato convinto nell’ottobre 2019 a tornare in Iran, dove è stato arrestato.

(Israelenet)

Condividi