Israele 2019, esportazioni record
Ricavi per 114 miliardi di dollari

Zim-branded shipping containers stand on the quay side near cargo cranes at the Port of Haifa in Haifa, Israel, on Sunday, Nov. 13, 2011. Turkey bought 3 percent of all Israel's exports in the year to August, making the market worth $1.3 billion. Photographer: Ariel Jerozolimski/Bloomberg via Getty Images *** Local Caption *** 24.11.17 24.10.18

Alla fine del 2019 le esportazioni israeliane di merci e servizi segnano un altro record annuale, con i ricavi saliti a 114 miliardi di dollari, pari a un aumento del 4,5% rispetto al 2018 e del 68% rispetto al 2009, quando le esportazioni israeliane ammontavano a 67,7 miliardi di dollari.

depositphotg-container-with-made-in

Negli ultimi dieci anni le esportazioni sono aumentate in media del 5,3% all’anno, un incremento alimentato dalle crescenti esportazioni di servizi (+160%), in particolare nel settore hi-tech. Solo quest’anno, le esportazioni di servizi sono aumentate di circa l’11,7%, giungendo a rappresentare il 49% di tutte le esportazioni contro il 32% di un decennio fa.

Circa le destinazioni, l’export verso i paesi asiatici è cresciuto dal 18% del 2009 al 22% del 2019, trainate da un grande balzo delle esportazioni verso la Cina (+402% in dieci anni). Anche le esportazioni verso Giappone e Taiwan sono aumentate rispettivamente del 73% e del 38%. Una crescita significativa è stata registrata verso l’America Latina (+40% nell’ultimo decennio). Dopo la Cina, i maggiori incrementi decennali delle esportazioni sono stati registrati vero il Regno Unito (+286%), la Polonia (+162%), il Giappone (+73%), la Turchia (+66%) e il Brasile (+61%).

Condividi