Gas, Israele-Egitto
Un contratto
da 15 miliardi di dollari

epa03522510 A photograph supplied by the Israeli Government Press Office on 02 January 2013 shows a panoramic view of some of the border fence Israel has completed separating Israel from Egypt (L) seen somewhere in a mountainous region of the desert in southern Israel, on 02 January 2013, as Israeli Prime Minister Benjamin Netanyahu visits the almost completed border fence built to keep out African migrants, mainly seeking a better life in Israel. A short stretch of fence still has to be completed near Eilat, but Netanyahu said the 'mission has been accomplished,' and he intends to send tens of thousands of Africans who infiltrated into Israel back to their homes. EPA/MOSHE MILNER/HANDOUT ISRAELI SUBSCRIBERS MUST CREDIT: GPO HANDOUT EDITORIAL USE ONLY/NO SALES

Il confine nel Sinai tra Egitto e Israele

La società israeliana Delek-Kiduhim ha annunciato oggi di aver firmato un accordo con la egiziana Dolfinos per la esportazione di gas naturale dai giacimenti di Leviathan e Tamar (situati di fronte alla costa israeliana) per un valore di 15 miliardi di dollari. Lo riferisce il giornale economico Globes.

net

Benyamin Netanyahu

Si tratta di forniture a cui parteciperà anche la società Noble Energy, per un periodo di dieci anni.
”Si tratta di un accordo storico” ha affermato il premier Benyamin Netanyahu. ”Riceveremo miliardi che saranno investiti nelle istruzione, nella sanità e nel benessere sociale dei cittadini di Israele”.

L’accordo, ha aggiunto, ”rafforzerà’ la nostra sicurezza, la nostra economia e le relazioni regionali. In primo luogo rafforzerà i cittadini di Israele. Questa e’ una giornata di festa”, ha concluso.

(Ansamed)

 

Condividi