Israele, l’Occidente che ce l’ha fatta
I migliori nella lotta al Coronavirus

di Giulio Meotti –

Come ha fatto Israele a contenere la pandemia meglio di tutti fra i paesi Ocse? Ogni morte è una tragedia, ma con un bilancio totale di 238 morti Israele ha fatto di gran lunga meglio di paesi occidentali delle stesse dimensioni, come il Belgio (8000 morti) o la Svezia (5000 morti). A oltre due mesi dall’inizio della quarantena oggi l’Italia registra ancora 369 morti giornalieri.

Giulio Meotti

Possiamo discutere dei mezzi usati da Israele, il numero di test pro capite, la ricerca scientifica all’avanguardia, il tracciamento delle infezioni…Io penso però che il segreto di Israele, come nel caso di qualsiasi minaccia esistenziale, risieda altrove

Netanyahu e il grafic Covid-19

.Quando il pericolo ha bussato alla porta dell’Occidente praticamente nessun paese (Italia, Francia, Inghilterra, Spagna…) lo ha preso sul serio.

Niente di male poteva più succederci e siamo impotenti per ragioni intellettuali e morali. Pensavamo con Fukuyama che la storia fosse finita. Israele no. Israele ha quello che serve per sconfiggere o provare a sconfiggere le minacce: è un popolo con una identità, ha dei confini che lo proteggono, un vero esercito e dei veri servizi segreti, una leadership politica e come paese che non vive nell’utopia ma nella tragica realtà è spesso pronto quando deve difendere i propri cittadini. Come ho scritto più e più volte, Israele è l’Occidente che ce l’ha fatta.

Condividi