Israele, vietato l’ingresso
a chi arriva dall’Italia

People wearing face masks for fear of the coronavirus at the Ben Gurion International Airport on February 27, 2020. Photo by Avshalom Shoshani/Flash90 *** Local Caption *** וירוס קורונה מגפה סין שדה תעופה

  di Daniel Harkov –
Il ministro degli Interni Aryeh Deri ha aggiunto l’Italia all’elenco delle nazioni a cui è stato vietato l’ingresso in Israele . Gli altri paesi sono Cina, Tailandia, Singapore, Hong Kong, Macao, Corea del Sud e Giappone. Il divieto di ingresso per i non israeliani che arrivano dall’Italia è già in vigore. A  48 cittadini stranieri, tra cui almeno 19 italiani, è stato negati l’ingresso in Israele dopo l’atterraggio all’aeroporto Ben Gurion   e torneranno in aereo nel loro paese.  La compagnia aerea israeliana El Al ha sospeso i voli per l’Italia. La decisione di Deri è arrivata appena un’ora prima che il ministero della Sanità annunciasse che un uomo israeliano tornato dall’Italia domenica si era ammalato giovedì mattina e poi era risultato positivo per il virus.

IL PRIMO MINISTRO BENJAMIN NETANYAHU VISITA IL CENTRO OPERATIVO DEL CORONAVIRUS DI MAGEN DAVID ADOM A GERUSALEMME

Benjamin Netanyahu. al centro operativo del coronavirus istituito a Gerusalemme dal servizio di ambulanza Magen David Adom e dal Ministero della Salute.

L’uomo è in quarantena presso il Sheba Medical Center di Ramat Gan, insieme ai passeggeri israeliani della nave da crociera Diamond Princess colpita da virus che era stata ormeggiata al largo delle coste del Giappone all’inizio di questo mese.Finora, almeno 1.700 israeliani sono in quarantena, molti dei quali dopo essere entrati in contatto con un gruppo di turisti sudcoreani che sono risultati positivi al virus solo dopo essere tornati a casa all’inizio di questo mese.

Anche altri Paesi hanno introdotto il divieto di i ngresso per gli italiani: Giordania, Arabia Saudita, Bahrein, El Salvador, Mauritius, Turkmenistan, Iraq, Vietnam, Capo Verde, Kuwait, Maldive e Seychelles

 

 

 

 

 

Condividi