Italia porte aperte

residenza ambasciata

Per la prima volta la residenza dell’Ambasciatore d’Italia in Israele ha aperto le porte al pubblico per una serie di visite guidate della collezione di opere d’arte, oggetti e arredi di design esposti nella casa. Un progetto voluto dall’Ambasciatore Gianluigi Benedetti e – spiega un comunicato – realizzato “a costo zero grazie alla generosità del curatore Ermanno Tedeschi, di artisti e aziende italiane di design”.

index

Gianluigi Benedetti

L’iniziativa è stata organizzata in occasione della XV Giornata del Contemporaneo, l’evento evento che dal 2005 l’Amaci (Associazione dei Musei di Arte Contemporanea Italiani) dedica all’arte contemporanea e al suo pubblico. Nella Giornata, da qualche anno, è impegnata anche tutta la rete estera della Farnesina “in un’azione di promozione integrata all’estero della produzione culturale e artistica italiana contemporanea”.

images

Nel caso della Residenza a Tel Aviv, la collezione di arte e design della Residenza include “opere di artisti e designer italiani e israeliani le cui creazioni sono presenti nelle più prestigiose esposizioni internazionali e la cui ispirazione è legata alla grande tradizione artistica e culturale italiana e alla cultura ebraica”.

Tra gli artisti esposti Paolo Amico, Zavi Apfelbaum, a Daniele Basso, Bruna Biamino, Nicola Bolaffi, Carla Chiusano, Riccardo Cordero, George De Canino, Enrico Tommaso De Paris, Giorgio Di Palma, Francesca Duscià, Lello Esposito, Margherita Grasselli, Enzo Isaia, Adi Kichelmacher, Brigita Huemer Limentani, Antonio Meneghetti, Barbara Nejrotti, Ugo Nespolo, Marcello Panza, Sharon Pazner, John Pepper, Tobia Ravà, Avivit Segal, Edward Spitz, Suly Wolff.

Ermanno Tedeschi 2

Ermanno Tedeschi

Le opere saranno illustrate dal curatore Ermanno Tedeschi, esperto e critico di arte contemporanea, alla presenza dell’artista Lello Esposito, autore di alcune delle opere più iconiche della collezione, che da circa 30 anni lavora sulla città di Napoli e sui suoi simboli. In questa occasione, Lello Esposito ha realizzato su una parete dell’ingresso della Residenza un’opera dedicata a Napoli.

Oltre alla collezione d’arte e design, saranno in mostra gioielli realizzati da alcuni artisti italiani, vere e proprie opere d’arte da indossare, prestati dalla Babs Art Gallery di Milano. La residenza è, dagli anni ’80, una delle ville storiche del famoso quartiere di Tel Biniamin a Ramat Gan, la cui nascita ed evoluzione sono indissolubilmente legate alla storia di Tel Aviv.

(Ansamed)

 

 

Condividi