Jubeir, “Trump lavora per la pace”

Saudi Foreign Minister Adel al-Jubeir attends a news conference after the South American-Arab Countries summit, in Riyadh November 11, 2015. REUTERS/Faisal Al Nasser

Adel al-Jubeir

Il piano di pace americano è ancora in fase di elaborazione, ma l’amministrazione Usa sta lavorando sodo perché è seriamente intenzionata ad arrivare a un accordo di pace tra israeliani e palestinesi. Lo ha affermato, mercoledì, il Ministro degli esteri dell’Arabia Saudita Adel Jubeir. “Riteniamo che l’amministrazione Trump sia seria nel voler portare la pace tra israeliani e arabi – ha detto Jubeir, ex ambasciatore negli Stati Uniti, alla tv France 24 – Stanno lavorando su delle idee e si stanno consultando con tutte le parti, inclusa l’Arabia Saudita, cercando di tenere conto di tutte le opinioni che vengono loro sottoposte. Dicono che hanno bisogno di un po’ di tempo per mettere insieme il piano prima di presentarlo”.

4

Donald Trump

L’amministrazione Trump ritiene che qualsiasi piano di pace credibile debba prevedere la capitale israeliana a Gerusalemme e che superare questa questione possa aiutare a sbloccare un processo di pace congelato dal 2014. A Washington si sottolinea che la dichiarazione di Trump non influisce sui confini di Gerusalemme né sul suo futuro status che può essere deciso nelle trattative.

Il ministro Jubeir ha detto che Riad continua a sostenere una soluzione a due stati e che Washington ha confermato ai sauditi che questa è l’ipotesi su cui lavorano. “Resta da vedere se le proposte dell’amministrazione saranno accettabili per le parti, giacché non credo che il piano su cui sta lavorando l’amministrazione Usa sia ancora finalizzato”, ha detto Jubeir.

Jubeir ha smentito che il Regno sunnita abbia rapporti con Israele, nonostante ne condivida la forte preoccupazione per l’ingerenza nella regione dell’Iran sciita. Jubeir ha però confermato che Riad ha una roadmap (“tabella di marcia”) per stabilire relazioni diplomatiche complete con Israele nel caso in cui vi fosse un accordo di pace con i palestinesi.

(Jerusalem Post, Israelenet)

 

Condividi