“Knesset, fuori i parlamentari arabi
che cospirano all’Onu
contro lo Stato di Israele”

img827878

Anat Berko

di Yossy Raav –

Anat Berko membro del Comitato per gli affari esteri e la difesa della Knesset, ha risposto con determinazione e forza all’appello di un certo numero di parlamentari arabi ‘alle Nazioni Unite per promuovere una risoluzione che condanna la legge sulla nazionalità e lo stato di Israele.

“Ho seguito a lungo la condotta di alcuni deputati della lista comune, e con mio grande sgomento vedo che tutti sono d’accordo con il Brit Le’umit Demokratit (Balad). E, allora, penso che sia giunto il momento di togliersi i guanti quando si tratta di membri della lista comune e dire che ne abbiamo abbastanza”.

Ahmed Tibi

Ahmed Tibi

Secondo Berko, “nessun paese sovrano che abbia il rispetto di sé sarebbe disposto a far agire i suoi parlamentari contro se stesso nelle istituzioni internazionali. Ma non è tutto. E’ giunto il momento di denunciare   loro legame con il movimento Bds, alimentando una propaganda d’odio contro lo Stato di Israele. Si uniscono ad Abu Mazen e ad Abu Mazen: tutto questo è   impensabile e insopportabile.” Ma non è tutto c’è  dell’altro “Il consigliere di Arafat,  Ahmed  Tibi, è il vice presidente della Knesset:  è giunto il momento che lasci il posto. Se ne vada all’Onu  a lavorare contro lo Stato di Israele…”

 

Condividi