La “battaglia” di Francia