La brutta storia di Abdallah Jabar
Firma per l’Hapoel Hadera
Esplode l’odio e la rabbia palestinese

Il calciatore arabo israeliano Abdallah Jaber con la maglia rossa della nazionale palestinese durante la partita Giappone-PalestinaJapan in un contrasto con Keisuke Honda,

Abdallah Jabar, un calciatore 27enne arabo israeliano originario di Taibe che ha giocato nella nazionale di calcio palestinese in decine di partite internazionali, è stato espulso dalla squadra con sede in Cisgiordania dopo che ha firmato un contratto per la prossima stagione con la squadra israeliana Hapoel Hadera.

Abdallah Jabar

“La reazione dei tifosi palestinesi è stata brutale”, ha detto Jabar alla tv Canale 13. Dopo aver annunciato sui social network che aveva firmato un contratto in Israele, ha ricevuto centinaia di post di insulti. “La gente è impazzita, è impazzita davvero – continua Jabar – Come arabo israeliano, sono allibito. Là dicono che non siamo veri palestinesi e qui dicono che non siamo veri israeliani”.

A causa della sua cittadinanza israeliana, Jabar aveva già dovuto rinunciare a firmare con le squadre egiziane nel 2016. Jabber ha iniziato la sua carriera calcistica nelle squadre israeliane, per poi decidere nel 2013 di entrare nella lega palestinese. Attualmente ci sono altri tre arabi israeliani che giocano nella squadra nazionale palestinese (Shadi Shaban, Rami Hamadeh e Mohammed Darweesh)

(Times of Israel)

 

Condividi